Certificato Antipedofilia

Il Decreto Legislativo n° 39 del 4 Marzo 2014, emanato in attuazione di una direttiva europea contro la pedofilia, prevede che, prima di stipulare un contratto di lavoro che comporti contatti diretti e regolari con minori, il datore di lavoro debba richiedere il certificato del casellario giudiziale della persona da assumere, al fine di verificare l'inesistenza di condanne per vari reati previsti dal codice penale (prostituzione minorile, pornografia minorile, pornografia virtuale, turismo sessuale e adescamento dei minorenni) o l'inesistenza dell'interdizione all'esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori.

 

In quale caso occorre richiedere il certificato anti-pedofilia? 

 

In caso di assunzione con contratto di lavoro avvenuta dopo il 06/04/2014 di soggetti a contatto con i minori (maestre, professori, volontari presso associazioni o comunità).

 

In quali casi non occorre richiedere il certificato? 

  • Rapporto di lavoro instaurato con semplici forme di collaborazione (anche dopo il 06/04/2014);
  • soggetti a contatto con minori già impiegati alla data di entrata in vigore della normativa (06/04/2014);
  • scadenza della validità del certificato.

Quali documenti occorrono per ottenere il certificato anti-pedofilia?

  • Documento di riconoscimento del datore di lavoro richiedente il certificato;
  • Documento di riconoscimento della persona intestataria del certificato.
  • Marca da bollo da 16 Euro

 

Dove si richiede il certificato anti-pedofilia?

  • Il certificato deve essere richiesto presso gli uffici del casellario presso le Procure della Repubblica
  • Oppure rivolgendovi alla Pan Services

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0